Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Amazfit Verge, uno smartwatch per tutti

Amazfit inizia ad essere un brand sempre più famoso e conosciuto nel mondo dei wearable, anche perché ci sta abituando a buoni device. Amazfit Verge è il più recente smartwatch Huami ufficialmente importato nel nostro Paese. Il 25 marzo 2019 ha vinto il Red Dot Design Award 2019 grazie al suo design innovativo; lo smartwatch, infatti, è ben realizzato: possiede una scocca in plastica rigida che gli conferisce una buona resistenza all’usura oltre che a graffi e urti di vario genere, inoltre è certificato IP68 ed è quindi possibile immergerlo in acqua senza rischiare di rovinarlo.

L’orologio ha una forma basata su linee delicate, e monta un display da 1.3 pollici AMOLED garantendo colori sempre molto intensi e buona visibilità. Costruzione curata nei dettagli, notiamo infatti come, nella parte interna della cassa, vi sia un sensore per il rilevamento del battito cardiaco che sporge in maniera impercettibile rispetto alla scocca senza quindi comprometterne la vestibilità.

Parlando ancora di estetica, Amazfit Verge permette di scegliere tra diversi quadranti, tre dei quali disegnati da Territory Studio – il più grande studio di design e interfacce per i film di Hollywood – ispirati al mondo sci-fi.
Per quanto riguarda la raccolta di dati in merito alla nostra attività fisica, questo smartwatch offre una serie di funzionalità interessanti oltre al normale conteggio dei passi, al monitoraggio della frequenza cardiaca e alla valutazione delle calorie bruciate. Abbiamo, infatti, il riconoscimento automatico dell’attività fisica e il tracciamento del sonno. Inoltre la presenza del GPS permette anche di monitorare i nostri allenamenti e di avere statistiche più approfondite rispetto a varie attività sia indoor che outdoor.

Oltre alla corsa sono presenti molte altre attività, ad esclusione del nuoto, nonostante la certificazione IP68 ne permetta l’utilizzo in acqua. Inoltre riesce a rilevare anche l’assenza di attività fisica, avvisandoci, tramite una notifica sullo schermo, di aver passato troppo tempo seduti.

Per quanto riguarda la sincronizzazione di notifiche, questa avviene correttamente e possono essere attivate per ogni applicazione presente sullo smartphone; purtroppo, però, non è possibile interagire con esse se non per leggerle ed eliminarle.
È possibile poi controllare la musica (o anche trasferirla sull’orologio), impostare sveglie, timer, cronometri e avere informazioni sul meteo.
Grazie alle sue performance eccezionali in termini di innovazione, utilizzabilità ed estetica, Amazfit Verge ha superato facilmente i criteri di selezione di Red Dot Design.
In sostanza Amazfit Verge è un buon oggetto. E a giudicare dal prezzo non esagerato (sui 150 euro) ci sembra anche un ottimo compromesso.